Endora

0

Quando mi capita di parlare con qualcuno della mia saga, Endora, una domanda che mi sento fare spesso è: perché? Perché scrivere di un mondo dominato dalle donne, dove gli uomini vivono una situazione oppressiva e penalizzante?
Perché volevo raccontare un mondo alla rovescia.
Oltre a essere un’amante della narrativa fantasy sono anche una lettrice di romanzi storici e ogni qualvolta ne leggo uno c’è sempre un aspetto della storia che mi innervosisce: la condizione delle donne. In qualsiasi epoca sia ambientata la vicenda, bisogna sempre assistere alle difficoltà dei personaggi femminili nel cercare di barcamenarsi all’interno di una società costruita su misura per gli uomini.
Ho voluto rovesciare la situazione, raccontando uomini rassegnati al loro ruolo inferiore, altri che mordono il freno, altri ancora che riescono a mantenere la loro dignità pur accettando un ruolo che li pone in fondo alla scala sociale.
Endora è una metafora e non è un romanzo di successo perché infastidisce il pubblico maschile e mette in imbarazzo quello femminile. Diverse blogger, tra tutte quelle che lo hanno letto e recensito, hanno messo in risalto quest’ultimo aspetto. Le donne si sentono a disagio nel vedersi dipingere come spietati oppressori, un’evidente dimostrazione che il potere corrompe. Nessuno è immune.
Uno degli aspetti più difficili per me, come autrice, è stato trovare delle motivazioni plausibili al fatto che, nel corso della storia, si faranno avanti sempre più personaggi femminili disposti a battersi per cambiare la condizione degli uomini. Francamente, dipingere queste donne come delle idealiste, portatrici di principi illuminati, mi sarebbe sembrata una forzatura.
Ammettiamolo, se cerchiamo di farci venire in mente delle figure maschili che abbiano combattuto per i diritti delle donne non troviamo un granché. Chi detiene il potere di solito ci sguazza allegramente, non si prende certo la briga di pensare ai diritti degli oppressi. Dunque, perché le donne di Endora avrebbero dovuto infervorarsi per la libertà degli uomini?
Per questo ho deciso di dare alle sostenitrici della causa maschile delle motivazioni prettamente personali. Alcune lo fanno per dare un futuro migliore ai figli maschi, altre per vendicare torti subiti dai loro familiari, altre ancora per odio verso le Jaimirie, l’élite militare complice del complotto contro gli uomini. Fino ad arrivare alle Sciamane di Alcheria, disposte a tutto pur di riacquistare il prestigio perduto in seguito alla caduta dei Vardan, gli ultimi guerrieri maschi del regno.
Forse qualcuno troverà non molto romantico tutto questo, ma il lato cinico del mio carattere  ha preferito creare una congrega di rivoluzionarie infiammate da motivi personali piuttosto che delle idealiste poco credibili.

Endora- terzo episodio – Il tempo degli inganni

Endora3 -FernandaRomani- IL tempo degli inganni - Cover 1850x2000Sul confine del regno di Endora gli attacchi dei Qanaki si fanno sempre più audaci.
Naydeia si trova a fronteggiare nemici molto pericolosi con un reggimento stremato e pieno di reclute, mentre il suo matrimonio con Killiar continua ad essere un’incognita, colma di troppi silenzi e incomprensioni.  Lui è vulnerabile; troppo solo e tenuto a distanza da tutti, soltanto Daigo è riuscito a conquistarsi la sua amicizia. L’Aldair vuole avvicinarsi sempre di più al marito di Naydeia, in cerca della propria vendetta.
Ma il destino è in agguato, pronto a sconvolgere il gioco astuto di Daigo e a mettere alla prova amori e amicizie. La ferocia dei barbari porterà sangue e morte, e i disegni del fato metteranno allo scoperto verità dolorose e segreti antichi.
Nella capitale, Omira, spie e sicarie si muovono in una guerra d’intrighi altrettanto pericolosa, portando avanti la congiura che ha rubato la libertà ai maschi del regno.
Rimane ancora una speranza per mutare il destino degli uomini di Endora: l’Ultimo Erede di Innho.

L’autrice

foto FernandaRomaniNata nel 1962, in provincia di Rovigo, si dedica alla scrittura da circa sei anni, con una predilezione per il genere fantasy. Collabora, come recensore, con il blog “Babette Brown legge per voi”. Ha pubblicato diversi racconti in alcuni blog e in antologie di Delos Books, Limana Umanìta e Alcheringa Edizioni.

Sta pubblicando in self-publishing la saga fantasy “Endora”, di cui sono già usciti i primi tre episodi e il racconto spin-off prequel gratuito “Indegno”. Il quarto, e ultimo, volume è previsto per il 2018.

amazon

Commenti