«Ewwa» l’associazione per le donne scrittrici

0

(Il tempo 08/03/2015)

La creazione, si sa, è un atto tutto al femminile. Dà la vita, la donna. È questa la storia di una bimba nata da due mamme, Elisabetta e Gabriella. Di loro, la piccola mostra di avere tutti i tratti somatici e caratteriali, come il gioco di una genetica fantastica vuole. Si chiama Ewwa, è nata il 23 settembre del 2013, ma già si può asserire con certezza che l’enfant prodige, ha proprio un bel caratterino. Il rosa non è il colore che la rappresenta completamente; sì, perché i colori di Ewwa sono molti e tutti carichi di motivazioni forti e potenzialità importanti. Con fantasia, sventola per lei una bandiera bariolé. Attenzione però perchè Ewwa non è il nome di una donna, ma il nome che identifica una schiera nutrita di individualità femminili. La European Writing Women Association è una associazione senza fine di lucro che porta la responsabilità di sostenere la crescita creativa, culturale e professionale delle sue socie, che ad oggi sono la bellezza, e il termine non è ruffiano ma doveroso sempre quando si parla di donne, di 250 socie paganti. L’idea del concepimento è nata nel 2012 in seno al Women’s Fiction Festival di Matera per poi concretizzarsi esattamente un anno dopo.

Il tempo2

Commenti