Risorse web per Indie – 2: Pulizia dei link

0

di VeloNero (Raffaella Poggi)

La volta scorsa (http://ewwa.org/risorse-web-per-indie-1-gli-short-link/), ci eravamo lasciati con il suggerimento di usare l’applicazione online BILTY per ridurre la lunghezza dei link da diffondere sui social media: un’operazione utile e comoda. Ma, avevo avvertito: vi sconsiglio di farne uso per i link Amazon.

Vi spiego come mai.

Sappiamo che Amazon è furbetto: ha un Grande Algoritmo, che al confronto il Grande Fratello,il Mago di Oz, e pure il Gran Mogol di Paperopoli gli fanno un baffo.

Il Grande Algoritmo inserisce nella stringa-link di Amazon, oltre al collegamento alla pagina d’acquisto, molte informazioni. Dice, ad esempio – se non lo si ripulisce – da chi avete prelevato l’informazione, collegando il vostro ID a quello dell’autore del post sponsorizzato via social.

Risultato?

Voi e l’autore del post, per via di quel collegamento, sarete per sempre legati, e magari Amazon vedendo che c’è una connessione fra acquirente e venditore non approverà una recensione.

Vedete quante possibili implicazioni sorgono da un semplice link?

I link contengo informazioni, metatag, che permettono un tracciamento: qui sta la vera sicurezza del web, si trata di informazioni preziose.

Ora però vi spiego, se qualcuno non lo sa, come “pulire” i link Amazon.

Volendo acquistare ad esempio l’antologia Ewwa Ricette dall’Italia: terra d’amori, arte e sapori, sono andata sulla relativa pagina del nostro sito.

Ho cliccato sull’immagine e si è aperto il link all’acquisto su Amazon.

Bene!

Mi piacerebbe poter condividere sulla mia pagina Facebook; che faccio?

Copio il link che appare sulla finestrella in alto del browser…

Wow, che stringa!

Ecco, questa qua che ho evidenziato in giallo… Lunga, vero?

Le informazioni contenute nella parte finale, che nell’immagine sottostante ho cerchiato in rosso, sono i collegamenti al sito Ewwa, e dicono ad Amazon dove ho trovato le informazioni.

Il link vero e proprio è quello evidenziato in giallo, che contiene anche il titolo della raccolta (informazione accessoria, non vitale al fine del collegamento).

Detto ciò, per ottenere un link di Amazon “pulito”, vi basterà cancellare i caratteri che vengono dopo la serie di numeri preceduta da una barra e da “dp”, così:

Se volete snellire ulteriormente, potete cancellare anche il titolo, evidenziato in giallo. Il gioco è fatto. Tutto qui.

Spero che questo piccolo tutorial possa esservi utile e, se volete conoscere qualche altra scorciatoia, provate a chiedere lasciando un commento, magari riuscirò ad aiutarvi.

Commenti