Romanza Noir, l’antologia di racconti a favore dei giovani cantanti lirici

0

di Laura Massera

Il 18 dicembre scorso, 2017, nella splendida cornice del Teatro Comunale di Modena Luciano Pavarotti, si è svolta la seconda importante presentazione di “Romanza Noir”. Il primo fu un incontro tenutosi il 4 dicembre al Pavarotti Milano RestaurantMuseum di Milano, appunto.
L’opera è stata proposta, fortemente voluta e curata dal bravissimo Maurizio Malavolta – noto giornalista modenese, ex direttore della TV locale TRC nonché recente, e promettente, scrittore di gialli – per la collana Comma21 di Damster Edizioni, curata da Fabio Mundadori.
Ma vediamo bene di cosa si tratta.

Alla presentazione, seppur oberata di impegni familiari e non, ha presenziato anche Nicoletta Mantovani che gestisce giustamente e in modo superbo le volontà del Maestro modenese.
Innanzitutto va detto che la pubblicazione è stata possibile grazie al patrocinio della Fondazione Luciano Pavarotti alla quale saranno devoluti i diritti d’autore ricavati dalle vendite del volume, con lo scopo di aiutare i suoi allievi e più in generale i giovani che si affacciano al canto lirico, a trovare opportunità per farsi ascoltare e conoscere.

Nicoletta Mantovani, che ha apprezzato e sostenuto il progetto ci dice: «Questo libro e l’idea del giallo legato alla sua figura gli sarebbero piaciuti perché amava il genere. Avrebbe apprezzato anche il fatto che gli autori sono in parte di Modena, la sua città. Anche a me è sembrato un bel progetto, innovativo e di cui non avevo sentito parlare prima. Molte storie raccontate, inoltre, richiamano il cibo, la cucina e la convivialità, situazioni che hanno contribuito a comporre il fil rouge della sua vita. Il Ristorante che abbiamo creato a Milano, e che sta andando molto bene, vuole proprio fare conoscere un pezzo della Modena tanto cara a Pavarotti».
Noi di Echidna Editing, che abbiamo avuto la fortuna e l’onore di fare l’editing del testo, vi possiamo dire alcune cose in più; intanto tutte, o quasi, le storie sono ambientate a Modena, e moltissime quelle scritte da autori modenesi, quindi vi è un fortissimo legame col territorio, cosa che Big Luciano avrebbe apprezzato molto; poi, pur trattandosi di storie gialle o noir, il clima generale, creato dalla maestria scrittoria di Maurizio Malavolta è leggero e giocoso. Ne troverete alcune molto toccanti, altre dai tratti quasi onirici, altre decisamente thriller, ma tutte, in un modo o nell’altro, più o meno fantastico o fantasioso, hanno inserita la figura di Pavarotti.

Non è però un’antologia nel senso classico del termine, perché Malavolta ha saputo costruire una storia attorno alle storie, sempre, ovviamente, con il Maestro a far da guida alla sua creatività a al suo amore per questo personaggio così importante per i modenesi ma anche per gli italiani tutti. Un simbolo che ha saputo connotare ancora una volta la nostra nazione come culla di bellezza e armonia.
Vi invito ad ascoltare l’editore Massimo Casarini, il Responsabile di Collana Fabio Mundadori, il curatore della collana stessa nonché autore di uno dei racconti e della storia che fa da legante, Maurizio Malavolta e infine alcune delle brevi pièce teatrali, tratte proprio dal libro, che hanno accompagnato tutta la presentazione.

Buon divertimento e, ci auguriamo, buona lettura.

Ah! Una precisazione: la copertina sembra viola, ma come sapete il viola in teatro non è mai molto benvisto, quindi non cadete nell’errore di crederla viola e concentratevi molto, in realtà si tratta di blu elettrico!
Questo il link per ordinare il libro direttamente dall’Editore senza spese di spedizione.

Logo Fondazione Luciano Pavarotti – Luciano Pavarotti Foundation

“ROMANZA NOIR” – Damster Edizioni
Autori Vari, 288 pagine
Prezzo: € 14,00
Codice ISBN: 978-88-6810-321-7

Commenti