Storie: sostantivo femminile plurale

0

EwwaEuropean Writing Women Association, un’associazione di donne che scrivono, molto attiva su tutto il territorio nazionale. Questo, è bello e interessante quanto il libro che dodici delle socie  toscane hanno deciso di pubblicare: un’unione di racconti dove vengono racchiuse le tante voci e le diverse tecniche narrative e quindi si spazia da esperienze di vita vissuta alla più sfrenata fantasia, da sentimenti di melanconia profonda sino alla speranza, la serenità, all’amore in tutte le sue forme, e persino al dolore.

L’ho letto d’un fiato quando era ancora in bozza e ricordo l’esperienza proprio come una gran bella giornata. Mi sembrava di vederle, le autrici, mentre scrivevano e raccontavano, vedere la gioia che rapisce nel momento in cui si pongono le parole su un foglio e poi si uniscono e le brevi trame si snodano, si sciolgono, prendono corpo.

Ognuna ha costruito la sua storia, o più di una, donandoci una parte di se stessa, e proprio in questo essere diverse possiamo trovare la grande genuinità del testo, che scorre con fluidità pur non essendo dominato dall’usato gioco degli incastri, dalla classicità di un tema comune, ma dalla scrittura sempre essenziale e raffinata, dalla potenza creativa capace di accomunare quanti conoscono il vero uso della penna. Diventa quindi più che gradevole l’alternanza dell’esposizione, che muta abbracciando le diverse necessità degli stimoli, del dato e del sognato, del sentito e del desiderato, armonizzandosi come in un concerto, dove i diversi effetti musicali si fondono pur conservando viva e distinta la loro unicità.

Questa mia breve presentazione vuole essere anche, o forse soprattutto, un invito a lasciarsi coinvolgere dall’incanto della lettura, perché, come dice il grande aforista Fabrizio Caramagna, leggere un libro non è uscire dal mondo, ma entrare nel mondo attraverso un altro ingresso.

Ecco, con “Storie (sostantivo femminile plurale)” noi potremo davvero entrarvi, nel mondo, attraverso un ingresso ancora sconosciuto e che ci farà godere suggestioni notevolissime, da un racconto all’altro, con rinnovata meraviglia.

Maria Rosaria Perilli

Scrittrice, poetessa e critico letterario

Commenti